Giugno è anche il mese dei girasoli, della luce, dello stesso Sole, che il 21 giugno – giorno del solstizio – dà vita al giorno più lungo dell’anno. E se volessimo associarlo a un colore? Senza ombra di dubbio, giugno sarebbe il giallo.

Se è vero che ogni colore ha un significato, il giallo ci parla di luminosità, leggerezza, gioia. Simbolo del calore del sole, il giallo è anche associato al cambiamento, alla ricerca del nuovo, all’uscire fuori dagli schemi: è espressività, è vivacità, è tutto ciò in cui Spaghetti Wall crede.

Ecco allora tre carte da parati estremamente comunicative che esaltano questa tonalità e illuminano ogni ambiente, donandogli un’identità definita e decisa. Per liberare le pareti dalla normalità e trasformarle in un inno alla libertà.

Ma la cosa più difficile da decidere, a maggio, è sempre la stessa: dove andiamo in vacanza quest’estate? C’è chi ironicamente, nei primi giorni della pandemia, aveva immaginato viaggi fantastici tra cucina e salotto, con soste imperdibili in camera da letto ed esotici sarai in giardino. Ma perché non trasformare davvero le stanze delle nostre case in luoghi lontani dove, anche se solo con l’immaginazione, recarsi per vivere avventure fantastiche? 

Se solo troviamo il coraggio di chiudere gli occhi e sognare, non esiste angolo di mondo impossibile da raggiungere. Soprattutto per i più piccoli, che più di noi hanno bisogno di ritrovare un luogo sicuro dove poter essere felici, poter viaggiare senza muoversi di casa diventa un passatempo divertentissimo, che regala preziosi pomeriggi di spensieratezza e allegria.

Abbiamo scelto per grandi e piccini alcune delle nostre carte che più ci ricordano paesaggi lontani; in queste settimane noi stessi ci siamo lasciati trasportare in queste mete dalla fantasia. Speriamo che anche tu possa fare lo stesso, e ritrovare dentro casa lo spirito d’avventura che trasforma ogni viaggio in un’esperienza da vivere.

Da un giorno all’altro, ci siamo trovati costretti, tutti insieme, uniti forse come mai prima d’ora eravamo stati, ad affrontare un cambiamento difficile, i cui effetti resteranno nella nostra memoria per decenni. Un cambiamento necessario, poiché impostoci da forze di causa maggiore contro cui nessun antidoto ad oggi può ancora combattere. Un cambiamento quasi rivoluzionario, che per questo porta con sé anche tante nuove possibilità: di reinventarci, di dare nuovo peso alle cose davvero importanti nella nostra esistenza, di prenderci del tempo per fare tutte quelle attività che per anni abbiamo rimandato (il fai-da-te, gli allenamenti in casa, cucinare, dipingere, scrivere, ballare, riscoprire il piacere di leggere un buon libro, recuperare le puntate delle nostre serie tv preferite… un elenco infinito di cose che fino a ieri ci sembravano impossibili da fare perché “non c’è mai abbastanza tempo”), e perché no, di rinnovare anche gli spazi che viviamo in questa nuova quotidianità rendendoli ancora più personali e confortevoli, perché unico vero luogo sicuro dove trascorrere con serenità queste giornate piene di incertezza. C’è chi si è dato al bricolage, decorando vecchie cassettiere e riportandole a nuova luce. Chi invece ha optato per un ripensamento degli spazi, spostando il mobilio da un lato all’altro della stanza per trovare nelle solite quattro mura qualcosa di nuovo, che potesse dare speranza e alleggerire l’animo. E chi, per ritrovare quella parte di mondo che in queste settimane ci è stata preclusa, ha scelto di rinnovare ciò che rende quattro mura una casa: le pareti.

La primavera fa da sempre questo effetto: porta con sé la voglia di cambiamento, vuoi per le giornate che si allungano, vuoi per la bella stagione che si avvicina, vuoi per la natura che torna alla vita e ci ispira. In un anno in cui però questa ci è preclusa, e l’unico modo che molti di noi hanno per viverla sono le finestre di casa, da dove si vede l’azzurro del cielo ma non il verde dei prati e i colori sgargianti dei fiori che sbocciano, ecco che la carta da parati viene in nostro aiuto, permettendoci di decorare gli spazi che ci circondano con quelle stesse sfumature che troveremmo uscendo di casa per passeggiare in campagna o nei grandi parchi cittadini.

Abbiamo quindi selezionato per te alcune carte i cui colori e trame ci ricordano la primavera, con fantasie che riescono ad alleggerire l’atmosfera, riempiendo gli ambienti più disparati di tinte e immagini sgargianti, accese, brillanti… vitali. Perché forse è vero che il Covid-19 ci ha portato via, anche se momentaneamente, la libertà, ma una cosa non potrà mai toglierci: la voglia di essere liberi.